30enne ucciso con calci e pugni, il cerchio si stringe. Ci sarebbero dei sospettati

Terracina. Un 30enne italo-brasiliano di Borgo Hermada, Gino Bellomo, è stato ucciso la domenics sera in pieno centro a Terracina. 747248_carabinieri-2L’episodio si è verificato a mezzanotte nella centralissima piazza Garibaldi. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri del nucleo operativo della cittadina pontina il ragazzo è stato ucciso a calci e pugni durante una rissa. All'arrivo dei militari dell'Arma, il 30enne è stato trovato sanguinante e riverso a terra. La vittima, al momento dei fatti, era in compagnia di una donna successivamente interrogata degli investigatori. Al momento non si conoscono ulteriori particolari. Sono in corso le indagini dei carabinieri di Terracina e Latina. Ci sarebbero alcuni sospettati, ma c’è il massimo riserbo. Gli investigatori non stanno tralasciando nulla. Su tutti la visione di alcune telecamere di videosorveglianza di esercizi commerciali della zona. Sarà necessaria l’autopsia che probabilmente fornirà altri dettagli sulla tragica morte.

 

Spara per sbaglio all'amico durante una battuta di caccia, uomo muore sul colpo

Fondi. Un cacciatore di 45 anni, Vittorio De Filippis, è rimasto ucciso dai colpi di arma da fuoco di un altro cacciatore.carabinieri-ambulanza L’uomo era impegnato in una battuta di caccia al cinghiale insieme ad alcuni amici quando è accaduta la tragedia.
Uno dei cacciatori, infatti, P.M., notando un movimento tra la vegetazione e non accorgendosi essere l’amico, ha sparato colpendo alla schiena il 45enne che è morto sul colpo. Inutili i soccorsi da parte del 118, sul posto sono intervenuti i carabinieri di Terracina e Fondi. Sono in corso ulteriori accertamenti e diverse persone presenti sono state già ascoltate. Il 45enne lascia moglie e due figli.

Maxi rissa fuori il Sacro Cuore: quattro denunciati, ferito anche un carabiniere

Latina. E' una maxi rissa quella scoppiata nei pressi della Chiesa del Sacro Cuore di Latina. Carabinieri 2Ad intervenire per sedare la rissa sono stati i carabinieri della locale stazione che, dopo essere intervenuti per la violenta colluttazione in corso tra alcune persone, hanno deferito quattro di loro all’Autorità Giudiziaria, ritenendole responsabili del reato di rissa. Per uno sono state necessarie le cure mediche, avendo riportato un trauma commotivo ed una ferita lacero contusa al capo. Lievi traumi per uno dei militari dell'arma.

Muore a soli 25 anni una giovane infermiera del sud pontino

Latina. Avrebbe compiuto 25 anni tra qualche giorno Denise Coviello, la giovanissima infermiera originaria di Castelforte, che viveva e lavorava in una nota casa di riposo della provincia di Bergamo. deniseLa giovane, la scorsa notte, è stata stroncata da un aneurisma. Solare, dolce, preparata, sempre disponibile. Era tra gli Infermieri Italiani che non hanno mai perso tempo e che hanno dedicato molto tempo allo studio e alla formazione. Laureatasi a Tor Vergata a Roma, ha iniziato a lavorare nella Capitale per poi trasferirsi nel Bergamasco. Sotto choc gli abitanti della piccola cittadina del sud pontino di cui la giovane era originaria e da cui era partita per cercare lavoro.

Foto: Latina press.it

Dramma ad Aprilia, 57enne investito e ucciso da un' auto sul ciglio della strada

Aprilia. E' una tragedia quella consumatasi ieri pomeriggio ad Aprilia dove un uomo di 57 anni di nazionalità  indiana è stato investito ed ucciso in via dei Cinque Archi. ambulanza-notteL'incidente si è verificato intorno alle 18. La vittima è stata falciata da una Fiat Doblò condotta da un giovane del posto. Immediati i soccorsi, ma per il 57enne non c'è stato nulla da fare. Sul posto sono intevenuti anche i Vigili del fuoco ed i Carabinieri che stanno cercando di ricostruire la dinamica dell'incidente.

Scontro tra due auto sul lungomare: muore una donna, due feriti gravi

Gaeta. Incidente mortale sul lungomare di Gaeta nella tarda mattinata di ieri. Una donna è morta e il marito è rimasto ferito in un incidente tra due automobili. La vittima è Dea Vitali, 70 anni.polizia-incidente-630x300La donna viaggiava in compagnia a bordo di un'utilitaria, che, per cause ancora al vaglio, si è scontrata con un altro veicolo alla cui guida c'era un uomo di Milano. Gravemente feriti il marito della donna e l'altro conducente. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale di Formia. Ancora in corso le indagini sulla dinamica dell'incidente.

Auto contro un tir, Appia bloccata. Avvocato e assistente feriti incastrati tra le lamiere

Latino. Un brutto incidente quello che si è verificato questa mattina alle 7:30 sull’Appia, al km 110+900 nel comune di Monte San Biagio. Un tir ed un’auto si sono scontrati paralizzando il traffico per ore. polizia-incidente-630x300Ancora da accertare le cause dell’incidente che ha richiesto l’intervento dei vigili del fuoco di Terracina, per estrarre due feriti dalle lamiere, e dei colleghi di Latina i quali si stanno invece occupando di rimuovere il mezzo pesante con l’ausilio di una gru. Secondo una prima ricostruzione effettuata dai carabinieri della compagnia di Terracina e dagli agenti della Municipale di Monte San Biagio pare che a bordo dell’auto, una Mercedes, viaggiassero un avvocato originario di Terracina di 64 anni e la sua assistente. La vettura, diretta al tribunale di Latina, è stata travolta da un camion alla cui guida c’era invece un autotrasportatore di 44 anni di Gaeta. Tempestivo l’intervento di un’auto medica e di un’ambulanza arrivate dal Fiorini e dal San Giovanni di Dio. Le condizioni dei feriti, benché l’emergenza sia stata classificata da codice rosso, non sembrano particolarmente preoccupanti. Attimi di panico e concitazione anche per un principio di sversamento di gasolio da parte del mezzo pesante che ha fatto temere un’improvvisa esplosione.

Uso deviato dei social, diffondono in rete foto osé dell'amica 17enne

Cisterna. Due giovani di Cisterna sono stati denunciati dalla Questura di Latina per aver diffuso illecitamente sui social network foto osé di una loro amica 17enne. Si tratta di un 21enne e la sua fidanzata di 17 anni. cellulare facebookI fatti sono stati portati a conoscenza degli investigatori del commissariato a seguito di una denuncia sporta dal padre della vittima. Le indagini, effettuate a tutto campo, mediante l’escussione della vittima, dei testimoni nonché esaminando i messaggi incriminati, hanno permesso di accertare che la ragazza si era immortalata, da sola, con il suo telefonino in pose osé ed atteggiamenti provocanti, memorizzando gli scatti sul suo profilo Facebook, in una cartella riservata e non visibile ad alcuno. La ragazza però aveva dimenticato di avere, in passato, riferito proprio alla sua amica la password per accedere al suo profilo. Quest’ultima ha così potuto visionare le foto incriminate, memorizzandole ed inviandole, con la complicità del suo fidanzato, tramite Facebook, Messanger e WhatsApp al loro gruppo di amici e amiche per prendersi gioco della 17enne. La vicenda, iniziata circa un anno fa, sembrava conclusa dopo che il papà della vittima aveva parlato con alcuni dei genitori delle amiche ed amici della figlia, al fine di porre un freno alla diffusione delle immagini che stavano provocando disagio alla minore. Qualche mese fa, però, le stesse foto hanno iniziato nuovamente a circolare in rete tramite WhatsApp, da qui la decisione di sporgere denuncia. I due ragazzi, segnalati rispettivamente alla Procura di Latina ed alla Procura per i Minorenni di Roma, dovranno rispondere del reato di Interferenze illecite nella vita privata.

In Provincia di Latina nasce l’ISDE, Associazione Internazionale Medici per l’Ambiente

Latina. Si è costituita il 18 Novembre  la sezione provinciale di Latina dell' ISDE o Associazione Italiana Medici per l'Ambiente, presso la sede dell'Ordine dei Medici di Latina. L'ISDE è una associazione apartitica e senza fini di lucro, il cui scopo è la tutela dell' ambiente per la salvaguardia della salute dei cittadini. foto. L'equipe medica Ospedale S.M.Goretti di LatinaSi propone di coinvolgere Medici, Insegnati e Cittadini, di collaborare con altre associazioni ambientaliste, di influenzare le istituzioni pubbliche sui problemi ambientali, promuovendo corsi di formazione e convegni di studio. Possono essere soci dell' ISDE i medici, gli operatori sanitari e chiunque svolga attività interessante direttamente la sanità e l'ambiente. Le domande di iscrizione possono essere inviate alla Presidenza nazionale (telefonando all' Isde di Arezzo 0575-22256) o alla Isde di Latina (telefonando allo 0773-723397 o al 339-2918827) che provvederà ad inoltrarle alla Presidenza nazionale. Rappresentanti del Primo Consiglio Direttivo dell’ ISDE sede di Latina sono: Dott. Pasquale Milo, Presidente. Dott. Silverio Guarino Vicepresidente. Dott.ssa Franca Maragoni, Segretario. Dott. Gaetano De Feo, Consigliere. Dott. Aldo Pastore, Consigliere. Dott. Alessandro Rossi, Consigliere. Dott.ssa Mariella Salomone, Consigliere.

Scompare da Latina Scalo, rinvenuto cadavere nella spiaggia di Messina

Latina Scalo. Appartiene ad Augusto Agnoni il corpo senza vita ritrovato ieri sulla spiaggia di Paradiso a Messina.carabinieri-ambulanza  sono stati i familiari a riconoscere ed identificare il cadavere dell'uomo. Il 75enne privo di vita è stato ritrovato ieri a pochi metri dalla riva. Augusto Agnoni era sparito lo scorso sabato da Latina Scalo. L'uomo era uscito dalla sua abitazione per accompagnare il figlio al negozio di attrezzature agricole e poi si era allontanato senza più lasciare traccia. Poi ieri il tragico ritrovamento.