Alfano: ‘al fianco imprese costruzioni italiane all’estero’. Diplomazia economica contribuisce a 1,1% Pil

Roma. “Il Ministero degli Esteri e la rete diplomatica sono attivamente impegnati al fianco delle imprese della filiera delle costruzioni, fornendo accompagnamento istituzionale all’estero e market intelligence”. Lo sottolinea in una nota il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, Angelino Alfano, in vista del suo intervento come ospite d’onore alla riunione del Comitato Lavori all’Estero e PMI dell’ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili) di giovedì 20 aprile. Una recente ricerca indipendente condotta da Prometeia dimostra che nel 2015 la diplomazia economica ­ ricorda ­ ha generato un valore aggiunto di 16,4 mld euro, pari all’1,1% del PIL nazionale, un gettito fiscale di 6,7 mld di euro e 234.000 posti di lavoro. “Buona parte di questi numeri sono generati dalle aziende di costruzione.

Personalmente, ho fatto della diplomazia economica una delle priorità del mio mandato alla Farnesina: il 19 aprile ho partecipato a Pescara al roadshow per l’internazionalizzazione, mentre nell’ambito del progetto La Farnesina incontra le imprese, mi sono già recato a Torino ed Udine e nelle prossime settimane sarò in altre città italiane per avvicinare le imprese radicate sul territorio alle Istituzioni e informarle sul valore aggiunto che può essere offerto dalla Farnesina”, conclude il responsabile della Farnesina.