Rifiuti Roma, arriva lo stop del sindaco di Chieti. Vietato il passaggio dei camion se non si fa chiarezza

Roma. Il Comune di Chieti è pronto a vietare il passaggio dei camion che trasportano i rifiuti che dovrebbero arrivare da Roma se non ci sarà chiarezza su impatto ambientale, quantità, tipologia e durata di conferimento dei rifiuti. Lo annuncia il sindaco, Umberto Di Primio, secondo il quale non è ammissibile, “per l’inerzia di chi non ha saputo gestire il problema, che i rifiuti di Roma arrivino in Abruzzo, né è possibile far ricadere su altre realtà inefficienze e incapacità della Regione Lazio”.

 

 

Secondo Di Primio, la Regione Abruzzo non può pensare, per vicinanza politica con quella del Lazio, di autorizzare l’arrivo indiscriminato di rifiuti. “Se avessi dovuto autorizzare l’arrivo dei rifiuti nella discarica di proprietà del Comune – dice Di Primio che ieri sera ha partecipato a una riunione di maggioranza voluta dal consigliere di Forza Italia Emiliano Vitale – avrei già sbarrato l’ingresso, per evitare qualsiasi altra forma di conferimento che non sia quella prevista. Purtroppo non posso utilizzare lo stesso strumento per rifiuti che dovrebbero arrivare per essere trattati in impianti privati di Chieti, Sulmona (L’Aquila) e Aielli (L’Aquila). Tuttavia è interessato il mio territorio e per questo, a tutela della salute dei miei cittadini e di quelli della Val Pescara, vicinissimi all’impianto Tmb (Trattamento meccanico biologico) di contrada Casoni – aggiunge – prima di accogliere nuovi rifiuti pretendo di avere chiarezza”.