#alberiperilfuturo, arriva a Roma il secondo appuntamento di forestazione urbana

Roma. Prosegue a Roma l’operazione di forestazione urbana partecipata per la piantumazione di migliaia di nuovi alberi, piantati insieme a cittadini ed associazioni per creare nuovi boschi urbani. Dopo il successo della prima giornata che ha visto, a novembre scorso, la partecipazione di numerosi volontari e famiglie con i bambini, torna l’appuntamento con #alberiperilfuturo per domenica 11 febbraio.  Le aree sulle quali si concentra la piantumazione sono Talenti, Vigne Nuove, Serpentara nel Municipio III e Tor Tre Teste, La Rustica nel Municipio V. La prossima giornata di forestazione è già programmata per domenica 25 febbraio.

 

 

 

 

Roma Capitale e l’Assessorato alla Sostenibilità Ambientale in collaborazione con i Municipi e tutte le associazioni, i comitati e i cittadini che vorranno aderire all’iniziativa, metteranno a dimora nuovi alberi autoctoni, alti circa 80 centimetri. “Questo è il secondo passo di un grande progetto di forestazione urbana partecipata, che è una delle misure necessarie per combattere i cambiamenti climatici e l’emergenza inquinamento. Stiamo continuando seriamente a prenderci cura del patrimonio arboreo di Roma non solo attraverso l’attività di monitoraggio, ma soprattutto mettendo a dimora queste nuove piante su tutta la città. Domenica 11 febbraio a Roma si svolgerà anche la terza domenica ecologica, perché vogliamo che sia un grande giornata di festa e di partecipazione comunitaria per aumentare anche la sensibilità dei cittadini sui temi ambientali”, dichiara l’Assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale, Pinuccia Montanari. Il progetto verrà esteso ogni anno con nuove zone di forestazione urbana, andando a piantare entro il 2021 decine di migliaia di nuovi alberi in aree pubbliche disponibili nel territorio di Roma coprendo tutti i Municipi. La forestazione urbana fa parte delle azioni portate avanti dai programmi ambientali delle Nazioni Unite. Ogni albero produce ossigeno per 2.5 esseri umani e può assorbire fino a 15 kg di CO2. @AntenucciGiulia