Minori stranieri non accompagnati. #RomaAiutaRoma, i volontari salgono a quota 400

Roma. Sale a 400 il numero dei tutori volontari per minorenni stranieri non accompagnati che hanno completato la formazione, nell’ambito di #RomaAiutaRoma. E intanto il percorso formativo prosegue: nella sala Protomoteca del Campidoglio sono stati consegnati gli attestati di fine corso a oltre 200 persone, presenti l’assessora capitolina Laura Baldassarre (Persona, Scuola e Comunità Solidale), il Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Lazio Jacopo Marzetti, il Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse Mario Papa e il presidente del Tribunale per i minorenni di Roma Alida Montaldi.

 

 

 

 

Nel complesso sono 700 le persone che, nel Lazio, hanno risposto all’avviso pubblico dello scorso 20 giugno pubblicato dal Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Fino a oggi 400 hanno completato la formazione (30 ore di corsi suddivisi in tre moduli: di analisi dei fenomeni, giuridico e psico-sociosanitario) e il grosso proviene dal territorio di Roma Capitale. Queste le principali funzioni dei tutori, introdotte dalla Legge 47 del 2017:

– svolgere il compito di rappresentanza legale assegnato agli esercenti la responsabilità genitoriale;

– perseguire il riconoscimento dei diritti della persona minore di età senza alcuna discriminazione;

-promuovere il benessere psico-fisico della persona di minore età;

– vigilare sui percorsi di educazione ed integrazione tenendo conto delle sue capacità, inclinazioni naturali ed aspirazioni;

– vigilare sulle sue condizioni di accoglienza, sicurezza e protezione;

– amministrare l’eventuale patrimonio della persona di minore età.

@AntenucciGiulia