Welfare Awards 2018: la BCC di Roma si aggiudica il premio Miglior incentivo alla conversione del Premio di Risultato in welfare

Roma. BCC di Roma si è aggiudicata il riconoscimento “Miglior incentivo alla conversione del Premio di Risultato in welfare”, nell’ambito della seconda edizione dei Welfare Awards, tenutasi ieri, a Milano, presso la storica Villa Necchi Campiglio. L’evento premia le aziende più virtuose nel campo del benessere organizzativo e che con costanza e dedizione sono riuscite a rendere sempre più gradevole l’ambiente di lavoro e ad aumentare il potere di acquisto dei propri collaboratori, grazie a politiche di welfare. Welfare Awards, organizzato da “Easy Welfare”, è un riconoscimento esclusivo riservato a quelle aziende che hanno posto le persone al centro della propria attività.

“L’azienda è riuscita a distinguersi per aver offerto ai propri dipendenti il più alto incentivo alla conversione della propria quota di Pdr in welfare” ha detto Nelly Bonfiglio, Direttore Commerciale di Easy Welfare. “La vittoria è stata ottenuta a pari merito con altre due importanti aziende del panorama economico italiano: Eli Lilly e Gruppo AXA Italia”. Per la BCC Roma ha ritirato il premio Francesca Marcattilii, Responsabile del Servizio Gestione Risorse Umane. “Con il supporto di Easy Welfare “, ha detto Francesca Marcattilii, “abbiamo ideato BCC Roma Spazio Welfare con l’obiettivo di agevolare la vita familiare e personale e aumentare il potere di acquisto dei nostri collaboratori. In particolare, BCC Roma ha sostenuto l’iniziativa incrementando il valore del Premio di Risultato di un ulteriore 20%. I colleghi hanno partecipato in modo elevato a questa iniziativa, sfruttando ampiamente questa occasione. Per la Banca si è trattato di una grande opportunità nell’ottica di un impegno aziendale volto a favorire il benessere di tutto il personale”.

La Banca di Credito Cooperativo di Roma è la prima banca di Credito Cooperativo in Italia. Fondata nel 1954 con il nome di Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Romano, opera nel Lazio, nell’Abruzzo interno e in provincia di Padova. BCC di Roma dispone oggi di una rete di 182 agenzie e di 21 sportelli di tesoreria a domicilio, e conta 1.500 dipendenti, oltre 33.000 soci e 370.000 clienti, in gran parte famiglie e piccole imprese, oltre che PA ed Enti. Al 31 dicembre 2017 la Banca ha realizzato impieghi per finanziamenti alla clientela per 7,3 miliardi di euro (+4,3 su base annua) e una raccolta allargata di 11,3 miliardi (+0,2%). Nell’ultimo decennio gli impieghi e la raccolta diretta sono aumentati rispettivamente del 128% e dell’80%. L’utile netto 2017 è stato di 21,1 milioni di euro. Il patrimonio aziendale è risultato di 759 milioni, con un CET 1 Capital ratio e un Total Capital ratio del 14,7%. L’attivo di bilancio è di 11,6 miliardi. In base all’ultima classifica stilata da Mediobanca nel dicembre 2016, BCC di Roma si è classificata al primo posto tra le banche di Credito Cooperativo per totale attivo, impieghi, raccolta, patrimonio netto, utile netto, numero sportelli. Nel 2017 BCC Roma ha erogato oltre 1,8 milioni di euro attraverso 23 Comitati Locali a favore di iniziative di beneficienza e sponsorizzazione sociale per le aree dove è presente la Banca. Queste risorse sono state destinate ad interventi di carattere sociale, culturale, assistenziale, sportivo, di tutela dell’ambiente, con lo scopo di migliorare la qualità della vita dei cittadini delle comunità di riferimento. La Banca nella sua attività si ispira ai principi fondanti della cooperazione, quali la mutualità e la solidarietà, che si concretizzano nell’orientamento al cliente e nel radicamento sul territorio di riferimento, contribuendo a promuovere il benessere delle comunità dove opera e il loro sviluppo economico e culturale attraverso un’attiva azione di responsabilità sociale.