Roma, scoperta fabbrica di marijuana in zona La Storta. Arrestato trentenne italiano

Roma. I Carabinieri della Stazione di Roma La Storta hanno arrestato un trentenne italiano per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’uomo, già conosciuto dagli operanti per i suoi trascorsi, è stato notato dai Carabinieri mentre si aggirava con fare sospetto all’interno di un terreno di proprietà della sua famiglia. I militari, dopo averlo bloccato nell’atto di sradicare 3 piante di marijuana coltivate all’interno del terreno, notavano che nel fondo irrigato vi erano altre tracce di piante sradicate.

 

Per tale motivo procedevano a perquisire un capanno ubicato nelle vicinanze ed in uso all’uomo, rinvenendo nello stesso circa 400 etti di marijuana confezionata in diverse buste e pronta per essere spacciata, oltre a diverso materiale utile a suddividere la sostanza in diverse confezioni pronte per l’uso, per un totale complessivo di 1700 dosi. Alla luce di quanto appurato i Carabinieri hanno tratto in arresto l’italiano con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e, dopo aver completato le formalità di rito, hanno proceduto a trattenere l’arrestato presso le camere di sicurezza della locale caserma, traducendolo il giorno successivo per la celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Roma, nella cui circostanza veniva convalidato l’arresto.