Poli, a Villa Capalbo diciottesima edizione in grande stile per il Green Party annuale

Poli. Nella suggestiva e splendida cornice di Villa Capalbo presso Poli (Roma)  si è svolta la diciottesima edizione del “Green Party Annuale”. Un evento unico nel suo genere che ha visto  protagonista l’Ing. Prof. Fausto Capalbo accogliere uno ad uno gli illustri ospiti, affiancato con maestria dalle figlie Barbara e Debora che hanno curato l’organizzazione.   Diplomazia estera, ambasciatori, rappresentanti delle alte istituzioni, esponenti del mondo accademico e dello spettacolo per uno spaccato rilevante della società che annualmente si riunisce all’insegna della convivialità e dell’approfondimento tematico. La location allestita come nella migliore tradizione del Green Party, ha fornito agli autorevoli convenuti, importanti spunti di riflessione che hanno avuto inizio con la tavola rotonda sul tema “Il diritto alla felicità”, moderata dal giornalista Ruggiero Capone e con Alessandra Canale quale brillante testimonial dell’evento. E specificamente sul “diritto alla felicità”, è stato centrato l’autorevole intervento di Fausto Capalbo che ha posto attenzione sulla necessità di riflessione su questa tematica che deve considerare particolarmente coloro per i quali la felicità è negata per i più disparati motivi.  L’introduzione è stata preceduta  dal collegamento audio con Alessandro Meluzzi, il quale nella sua impossibilità ad intervenire di presenza,  ha comunque fornito la sua dottrina sul tema posto in trattazione, scaturito in una ovazione finale del tavolo di relazione e del pubblico.

Attraverso la lettura di una sintesi, Capalbo è entrato nel merito della barbarie, della denigrazione e di contesti sociali che di fatto subiscono le incrinazio

ni di una felicità lesa nel suo diritto essenziale. Nel corso dell’intervento, seguito dagli oltre cinquecento ospiti, Capalbo ha toccato corde essenziali ed esistenziali relativamente ad un diritto che è prerogativa dell’uomo nella sua costante evoluzione interiore e nei rapporti con la società. Molto intenso anche l’intervento a seguire del Prof. Javier Fiz Perez  psicologo clinico e di comunità e Professore Ordinario di Psicologia dello Sviluppo (APRA) ed  autore di numerose pubblicazioni  a livello internazionale. Ed ecco che al termine del tavolo di relazione, i convenuti sono stati ancorpiù immersi nel c

lima del Green Party, che continua ad essere uno degli eventi più attesi dell’anno. E quindi al termine delle relazioni c’è stato ampio spazio alla convivialità degustativa, intermezzata dal balletto a bordo piscina della rinomata Scuola di Danza di Roma “Outdance Project” di Cristina Pitrelli, d

alle esecuzioni magistrali dell’Orchestra dell’Accademia “Ergo Cantemus”, e con Maria Beatrice Zoccali al piano, che ha deliziato il pubblico con l’esecuzione appassionata  e magistrale di musica classica.

Tra gli ospiti, nel bellissimo parco di Villa Capalbo, sono stati notati molti autorevoli esponenti tra i quali l’avv. Hylda Petrosillo i Principi Giovannelli Marconi, la  Principessa Pacelli, Il Principe Angelo Comneno,  il Prefetto De Marinis, il Prefetto Sarti, i Generali:  Murace, Pascarella, Libertini, Matarrese, Costantini, il contrammiraglio Abbo, il Barone Michele Viallo e la baronessa Ottaviana Giagnoli , il Barone Don Marcantonio Cappa, e donna Stefania Falcone, il  Procuratore dr. Nicola Trifuoggi, il Procuratore Esposito, il Dott. Fabio Grisanti,  l’ Ing. Violante di Finmeccanica, il  Dott. Manfellotti  della Banca d’Italia il Dott. Zorzo di American Express, il Dott. Salsa della Deloit ,  il Dott. Del Fabbro  della Terna  il Dott. Fattaccio della Rai, il  Prof. Ciccaglione, Prof. Placanica, Greco, l’ Onorevole della Lega Laura Corrotti, il Sen. Basilio Giordani, il Conte Alfredo Esposito.

La manifestazione è stata particolarmente arricchita dall’eleganza delle signore le quali con stile  hanno sfoggiato abiti d’alta moda delle migliori collezioni.

Il Green Party arrivando alla sua diciottesima edizione, testimonia di come si possa coltivare l’opportunità di costruire insieme dei percorsi di approfondimento legati da rapporti amicali, conviviali con il comune denominatore che tutti gli amici identificano nel Prof. Fausto Capalbo, ormai considerato a pieno titolo grande maestro di vita. @danieleimperiale