Colpo grosso a casa del conte Gargallo di Castel Lentini, i ladri portano via bottino milionario

Roma. Hanno approfittato dei giorni di vacanza in Sardegna dell’avvocato della Cassazione per mettere a segno il colpo milionario. I ladri hanno forzato una porta finestra del soggiorno salendo comodamente dal ponteggio usato dagli operai impegnati da diversi giorni nella ristrutturazione della facciata esterna dell’edificio. A dare l’allarme è stata la domestica di Gargallo, andata a casa del nobile per innaffiare le piante, che si è ritrovata davanti alle tracce evidenti dell’irruzione dei ladri. Dai primi rilievi degli investigatori è emerso che i malviventi si sono impossessati di due casseforti, forse dopo averle smurate, contenenti un’intera collezione di preziosi orologi, e poi gioielli di vario genere e i fregi della nobile famiglia di origine siciliana. E’ giallo, dunque, sul furto stimato almeno in un milione di euro messo a segno in via Oriolo Romano, sulla Cassia, in un complesso residenziale.  Il conte Filippo Gargallo di Castel Lentini, avvocato dei Cassazione, messo al corrente del colpo avrebbe confidato alla polizia i sospetti: ovvero che gli intrusi possano aver usato proprio quell’impalcatura perché in quel momento senza allarme. O meglio potrebbero essere stati loro a disattivarlo. Continuano le indagini.