Scopre la moglie con l’amante 27enne e dà di matto, tra minacce e inseguimenti la donna fugge con il toy boy

Roma. Trova la moglie con l’amante e semina il panico per le vie di Spinaceto e Mostacciano prima di essere fermato dai carabinieri. Protagonista di un pomeriggio di follia è un egiziano di 48 anni, sposato con una 60enne italiana da dieci anni. L’uomo, che lavora in un autolavaggio, ieri tornando a casa, ha trovato la moglie con il giovane amante 27enne e ha perso la testa,  “Vergogna. Potrebbe essere tuo figlio”. Terrorizzata, la donna ha tentato di scappare in auto insieme al toy boy, ma l’egiziano con insistenza li ha inseguiti cercando di speronarli e mostrando un coltello: con una manovra da brividi ha poi interrotto la corsa della Micra guidata dalla moglie danneggiando anche un’altra vettura, per poi scendere dalla sua macchina, togliere le chiavi dal cruscotto del mezzo di lei e afferrare il suo cellulare. A porre fine alle escandescenze è stato l’intervento dei carabinieri. Il 48enne, accusato inizialmente di rapina, poi derubricata in violenza privata, è stato portato a piazzale Clodio ieri per la convalida dell’arresto. Per lui, scrive Il Messaggero, il pm Edoardo De Santis ha chiesto il carcere, ma i giudici hanno deciso che in attesa del processo, l’egiziano non potrà avvicinarsi alla moglie.