Castelli e dimore del Lazio aprono porte al pubblico, in programma visite gratuite in 72 siti

Roma. Palazzo Chigi ad Ariccia, Il Castello Colonna e Il Ninfeo di Genazzano, il Casale delle Vignacce di Roma e le Botteghe Farnese di Vallerano in provincia di Viterbo. Per la prima volta, queste Dimore storiche apriranno i loro battenti per ospitare turisti e cittadini durante la “Prima giornata delle Dimore storiche del Lazio”.

Domenica 21 ottobre, infatti, sarà possibile visitare gratis 72 siti altrimenti chiusi al pubblico, tra castelli e complessi architettonici, monasteri, chiese e conventi, palazzi e Dimore storiche parchi e casali. E’ il primo evento ideato dalla Regione Lazio con il supporto di Lazio Innova, dell’Istituto regionale ville tuscolane, dall’Associazione Dimore storiche italiane e dall’ Associazione parchi e giardini d’Italia per promuovere la rete delle Dimore storiche costituita nel 2017 e che al momento raccoglie 109 siti pubblici e privati.

“Il Lazio ha deciso di essere protagonista di questa nuova stagione dell’economia della bellezza”,dice il presidente della Regione Nicola Zingaretti.