Gli All Blacks sono arrivati a Roma, tanti selfie a Fiumicino con passeggeri e operatori aeroportuali

epa06955617 The All Blacks perform the Hakka during the first Bledisloe Cup match between Australia and New Zealand at ANZ Stadium in Sydney, Australia, 18 August 2018. EPA/DEAN LEWINS AUSTRALIA AND NEW ZEALAND OUT

Fiumicino. Gli All Blacks sono a Roma. La ‘mitica’ nazionale neozelandese di rugby, vincitrice delle ultime due edizioni dei Mondiali, che sabato prossimo affronterà all’Olimpico l’Italia nell’ultimo test match di novembre degli azzurri, è sbarcata ieri sera, poco dopo le 19, all’aeroporto di Fiumicino da un volo proveniente da Dublino, dove ieri i ‘tutti neri’ hanno perso contro l’Irlanda.

Nello scalo romano i rugbisti neozelandesi e il ct Steve Hansen si sono mostrati disponibili con la gente: tanti tra passeggeri ed operatori aeroportuali si sono avvicinati riuscendo a scattare dei selfie.

Volti sorridenti tra i campioni che prima delle partite si esibiscono nella Haka, che in camicia grigia, pantaloni e zainetti neri in spalla, si sono diretti verso l’uscita.

La marcia di avvicinamento alla sfida contro gli azzurri si è aperto oggi alle 9.30 con il primo allenamento in palestra mentre alle 13 ci sarà una conferenza stampa con due giocatori. Giovedì altro appuntamento con la stampa, con il ct Hansen.