Crollo Pontina, sotto la strada passa un canale: la procura apre inchiesta. Ancora disperso Donà

Roma.  Sono riprese stamani le ricerche di Valter Donà, l’imprenditore di Terracina di 68 anni disperso da ieri dopo che l’auto sulla quale viaggiava è stata inghiottita dalla profonda voragine che si è aperta al chilometro 97+700 della Pontina.

Al lavoro sommozzatori e squadre dei vigili del fuoco, che stanno ispezionando ancora tutta la zona. Sul crollo è stata aperta un’inchiesta della Procura di Latina che, per gli accertamenti, ha delegato la polizia stradale di Latina. Il primo passo sarà acquisire, dall’ente proprietario, tutta la documentazione relativa alla costruzione dell’infrastruttura e allo stato di manutenzione.

Sotto il tratto della Pontina interessato dal crollo passa un canale che porta l’acqua al fiume Ufente. Resta da accertare se il corso d’acqua fosse stato incanalato in una struttura cementificata che potrebbe non aver retto alle piogge delle scorse ore.

Il tratto di strada è da ieri sotto sequestro insieme all’auto sprofondata nella voragine e recuperata ieri dai vigili del fuoco.