Roma. La notte scorsa, personale della Polizia di Stato ha proceduto all’arresto di quattro cittadini sudamericani responsabili di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. In particolare, durante il pattugliamento delle vie del quartiere Africano, gli agenti hanno notato quattro individui a bordo di una autovettura che, alla vista della volante del Commissariato Vescovio, hanno assunto una guida particolarmente incerta. Insospettiti, hanno fermato il veicolo per procedere ad un controllo. Il conducente è stato trovato privo di patente ed assicurazione, mentre gli altri 3 giovani sudamericani appena scesi dall’autovettura, si sono mostraPoliziati stranamente agitati ed insofferenti al controllo dei tutori dell’ordine. Gli agenti di Polizia, convinti che le persone fermate volessero nascondere loro qualcosa, hanno effettuato una perquisizione dell’autovettura ed all’interno dell’abitacolo, abilmente occultati in appositi vani ricavati nella tappezzeria, hanno rinvenuto circa 65 grammi di cocaina purissima del tipo definito “a pietra” sufficienti per il confezionamento di almeno 500 dosi per il mercato della capitale. Per i giovani stranieri, uno dei quali da poco uscito dal carcere dove era recluso per una rapina, è scattato immediatamente l’arresto ed il sequestro dell’autovettura.