Precipita dal tetto del centro commerciale, muore giovane di soli 15 anni

Latina. E' stato dichiarato  clinicamente morto il giovane di 15 anni precipitato giovedì dal tetto di un centro commerciale di Latina di via Veio. La triste notizia è arrivata questa mattina intorno alle 11,30 dall'ospedale Santa Maria Goretti. I genitori hanno dato il consenso alla donazione degli organi e tessuti. In mattinata è stato informato il magistrato che segue il caso, dopo che sulla vicenda è stata aperta un'inchiesta. Il giovane e altri due amici erano saliti al secondo piano della galleria commerciale. Il ragazzo si era seduto sulla copertura del lucernaio che non ha retto facendolo precipitare per dieci metri.

 

 

Il giovane, immediatamente soccorso e trasportato al Goretti in condizioni disperate era stato operato giovedì notte e poi ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione.

A. A. A. decorazioni natalizie cercasi per l'albero di Natale più brutto al mondo

Latina. Accanto alla una classifica dell'albero più bello al mondo, pare ci sia anche quella dell'albero di Natale più brutto. Dopo le polemiche sull'abete di Piazza Venezia a Roma, ci sarebbe almeno un secondo albero a far inorridire i cittadini. Si tratta dell'albero di Natale allestito dal Comune a Latina. "Un albero striminzito con solo un filo di luci blu, messo anche male", che ha scatenato disappunto tra i cittadini. E la polemica corre soprattutto sui social. Qualcuno lo ha definito l'albero natalizio più brutto del mondo.

 

 

 

 

 

Così due residenti hanno deciso di addobbarlo con palline e decori lanciando un appello a tutti i latinensi di donare decorazioni natalizie.

Giovane di 15 anni perde la vita in un incidente stradale su una moto da cross

Aprilia. ambulanzaUn ragazzino di 15 anni di Aprilia ha perso la vita in un incidente stradale avvenuto ieri pomeriggio sulla strada tra Campoleone e Lanuvio, nei pressi del carcere, nel territorio del Comune di Velletri. Sono in corso gli accertamenti da parte delle forze dell'ordine sull'esatta dinamica del sinistro. Secondo una prima ricostruzione il giovane usciva da una strada sterrata per immettersi sulla provinciale, era su una moto da cross ed è stato colpito da un'auto condotta da un uomo di 40 anni. Vani i soccorsi per il giovane, i sanitari hanno solo potuto constatarne il decesso. Sul posto è intervenuta la polizia stradale di Albano.

Si ribalta più volte e l'auto prende fuoco, muore il giorno del compleanno della mamma

Latina.  Ha perso il controllo della sua fiat 500 che si è ribaltata più volte è finita nella cunetta e ha preso fuoco. incidente notte ambulanza carabinieriE' stato estratto dalle lamiere e soccorso dai passanti, ma quando è arrivato al pronto soccorso dell'Ospedale Riuniti di Anzio e Nettuno le sue condizioni erano disperate. Danilo Garzillo, 25 anni, non ce l'ha fatta, è morto poche ore dopo. L'incidente si è verificato poco dopo le 20,30 di ieri, in via dei Cinque Archi, tra Aprilia e Nettuno. Le fiamme, oltre alle ferite riportate nell'incidente, hanno provocato gravi ustioni sul suo corpo. Sul posto 118, vigili del fuoco e i carabinieri di Campoverde che ora stanno ricostruendo la tragica dinamica dei fatti. Nettuno piange un'altra vittima della strada. Il ragazzo sembra stesse rientrando per festeggiare il compleanno della mamma.

Tragico schianto sull'Appia: muore una giovane 20enne, gravemente ferita una famiglia

Latina. Un nuovo tragico incidente sull'Appia. Domenica sera intorno alle 22.30 al km 82+800 in territorio di Pontinia tre auto si sono scontrate violentemente. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 e la squadra 1A dei vigili del fuoco di Latina. La scena che si sono trovati davanti era drammatica.Latina incidente schianto E' stato necessario estrarre i feriti dalle lamiere. Una ragazza di 20 anni non ce l'ha fatta: Ioana Stefanescu è stata trasferita al Goretti in codice rosso ma è morta poco dopo l'arrivo nell'ospedale del capoluogo. Trasferiti nello stesso ospedale i componenti di una famiglia: padre madre e due figli. Il più grave è un ragazzino di 10 anni ricoverato in Rianimazione in prognosi riservata e successivamente trasferito al Bambino Gesù di Roma. La sorellina di sei anni è ricoverata  in Chirurgia. Il padre ha riportato numerose fratture ed è ricoverato in Ortopedia. La madre, in stato di choc, è ricoverata in Osservazione Breve. L'Appia è rimasta chiusa per ore. Ancora da chiarire la dinamica dell'incidente.

Cisterna riversa litri di gpl sull'asfalto: ferito il conducente, chiusa la via Appia

Pontinia. Una cisterna che trasporta 4mila litri di Gas gpl è uscita di strada questa mattina sulla via Appia al Km 76 nel comune di Pontinia.vigili fuoco Il mezzo si è completamente ribaltato in una cunetta e il conducente è rimasto ferito ma non in maniera seria. I Vigili del Fuoco sono al lavoro anche con la gru fatta arrivare da Frosinone, ma servirà a travasare il combustibile prima di procedere al recupero del camion. Per motivi di sicurezza, ovviamente, la via Appia è stata chiusa in entrambi i sensi di marcia.

Scendono i limiti di velocità sulla pontina, pendolari insorgono contro il provvedimento

Latina. Dalle 23,59 di questo venerdì 6 maggio entrerà in vigore l’ordinanza per l’abbassamento dei limiti di velocità sulla Pontina. A deciderlo è stata l’Astral che in questi giorni ha pubblicato il provvedimento. Per motivi di sicurezza quindi nel tratto che va dal chilometro 10,650 al chilometro 11,300 (a ridosso del Grande raccordo anulare), non si dovranno superare i 50 km/h. pontina-code-2Il limite poi passa a 60km/h fino al chilometro 69,700, vale a dire fino all'ingresso di Latina, Borgo Piave. Sullo stesso tratto l’Astral impone ai veicoli di massa superiore a 3 tonnellate e mezzo il divieto di sorpasso. L’ordinanza entra in vigore dalle 23.59 del 6 maggio. Verrà inoltre installata l’apposita segnaletica. I pendolari insorgono: “E’ una follia - commentano in massa – una strada che è già un calvario si trasformerà in un inferno”. Intanto l'Astral diffonde una nota di precisazione: «In riferimento all'imminente riduzione dei limiti di velocità per tutti i mezzi in transito e all'estensione del divieto di sorpasso per i mezzi pesanti sulla SR 148 Pontina, più precisamente dal km 10+560 al km 69+700, Astral Spa precisa che il provvedimento si rende necessario per predisporre le procedure di apertura dei cantieri per il ripristino del manto stradale. Sono stati ripetuti i solleciti di interventi di manutenzione che Astral ha inoltrato, nel tempo, alla Provincia di Roma e di Latina, competenti per questi interventi ordinari. Di fronte al loro immobilismo, Astral - per garantire la sicurezza degli utenti automobilisti - si trova costretta ad intervenire direttamente avocando gli interventi. Sarà cura di Astral S.p.A. dare notizia agli utenti, sia sul sito aziendale www.astralspa.it che a mezzo stampa, di tutti i dettagli relativi all'ordinanza».

Auto finisce contro un albero, muore un giovane meccanico di 29 anni

Cisterna di Latina. Incidente mortale alle prime ore dell'alba. Un meccanico di 29 anni, Fabio Magnante, è deceduto a bordo della sua Mercedes Classe A, dopo una carambola mortale contro alcuni alberi, mentre rientrava verso casa su via Appia al km 56.autostrada_incidente Sul posto alcune ambulanze del 118, ma i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare la morte del ragazzo, che viaggiava in direzione Cisterna, all'inizio del centro urbano abitato. Per i rilievi sono giunti dopo pochi minuti gli agenti della polizia stradale di Albano. La strada è stata chiusa fino intorno alle 8 del mattino per permettere le indagini ai poliziotti e per rimuovere il mezzo accartocciato dalle lamiere contorte. Nel tremendo impatto contro gli alberi il guidatore è sbalzato addirittura fuori dall'abitacolo della sua macchina sfondando il parabrezza anteriore, una scena raccapricciante è apparsa agli occhi dei primi soccorritori, scesi in strada dalle abitazioni lungo la consolare Appia.

Padre e figlio trovati senza vita in casa, si ipotizza caso di omicidio-suicidio

Latina. I corpi senza vita di un 97enne e di un 70enne, padre e figlio, sono stati trovati in un villetta a Latina. A dare l'allarme un familiare che chiamando al telefono non riceveva risposta. polizia volante 7Da una prima ricostruzione di quanto accaduto, i rilievi della polizia scientifica sono ancora in corso, sembra che si tratti di un omicidio-suicidio. I corpi presentano ferite da arma da fuoco. Gli investigatori stanno cercando di chiarire il movente di quanto accaduto. Sul posto agenti della Squadra Mobile di Latina e della Scientifica.

Morte sospetta al 'Dono Svizzero' di Formia, la procura di Cassino apre un'indagine

Latina. E’ stata aperta un’indagine sulla morte di una donna di 71 anni, deceduta al “Dono Svizzero” di Formia nell’agosto scorso. ospedaleI carabinieri, su delega della Procura di Cassino, hanno acquisito la cartella clinica e svolto i primi accertamenti. L’indagine è nata a seguito del dettagliato esposto presentato dal marito della donna, il quale in un racconto shock ricostruisce le ultime due ore e mezza di vita della consorte «tra l’indifferenza e l’inerzia di tutti». Era malata di tumore, forse sarebbe deceduta lo stesso nei mesi successivi, ma mentre nella cartella clinica è indicata come causa del decesso la «insufficienza respiratoria acuta», l’uomo sostiene brutalmente che «è stata soffocata dal suo stesso sangue». Erano andati in ospedale perché lei, sei giorni dopo la chemioterapia, aveva preso a vomitare con insistenza pur essendo a digiuno. Al pronto soccorso, si afferma nell’esposto, è rimasta «adagiata su una barella rigida» e «dalla cartella clinica si rileva che nessuna terapia fu attivata per tentare di arrestare l’emorragia interna in atto».