Terracina. Sono stati picchiati a sangue con calci e pugni per portargli via il cellulare. Vittime dell’aggressione sono due giovani finiti in pronto_soccorsoospedale con un prognosi di 30 e 15 giorni, mentre le manette sono scattate per quattro ragazzi con un età compresa tra i 20 e i 26 anni. L’episodio è avvenuto questa notte intorno alle 3 in piazza Garibaldi, quando i due giovani uno di 26 anni nato a Sezze ma residente a Fondi e l’altro di 31 anni di Terracina improvvisamente sono stati circondati ed aggrediti con calci e pugni per impossessarsi del cellulare. Vedendo la gravità della situazione sono stati allertati i carabinieri diretti dal comandante della compagnia di Terracina che arrivati sul posto hanno messo fine alla rissa, i 4 ragazzi tre di Terracina di 26 anni, 21 anni, 20 anni ed un marocchino di 22 anni sono stati arrestati con l’accusa di rapina in concorso e lesioni personali. I due ragazzi feriti sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale Fiorini, per il 26enne la prognosi e’ di 30 giorni con ricovero in quanto ha riportato la frattura delle ossa, del setto nasale ed anche della mandibola. Mentre per il 31enne ematomi e fratture del viso con una prognosi di 15 giorni. Gli arrestati questa mattina sono stati trasferiti al carcere di Latina.