Palestrina. I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Palestrina, IERI mattina, hanno arrestato una 40enne, cameriera di professione, con l’accusa di tentato omicidio. La donna, dopo aver partecipato con il compagno ad un festino notturno a base di cocaina, cannabinoidi e alcolici, ha innescato con lui una violenta lite per futili motivi a seguito della quale, dopo aver improvvisamente afferrato un grosso coltello da cucina, lo ha colpito ripetutamente al toracecarabinieri gazzella 6 provocandogli gravi ferite e la perforazione di un polmone. La vittima, un locale carrozziere di 40 anni, è tuttora ricoverato nell’ospedale ‘Coniugi Bernardini’ di Palestrina in prognosi riservata, ma non sarebbe in pericolo di vita. I carabinieri intervenuti sul luogo, grazie anche alla collaborazione dei militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Palestrina, hanno accertato l’esatta dinamica dei fatti e raccolto gravi indizi di colpevolezza a carico della donna per cui la 40enne, al termine delle operazioni di rito, è stata trasferita nella sezione femminile del carcere di Rebibbia, dove rimarrà in attesa del giudizio di convalida.