Latina. Un uomo di trentadue anni era stato accusato, l’anno scorso, di aver appiccato un incendio. Questa mattina l’uomo è stato arrestato, dopo le indagini che sono state effettuate dagli investigatori del Corpo Forestale dello Stato. Gli specialisti del Nipaf , urlNucleo investigativo di polizia ambientale e forestale, hanno lavorato sulle indagini e su alcuni inneschi trovati, già l’anno scorso, nel bosco bruciato letteralmente dalle fiamme, precisamente alla periferia di Maenza, in località “Le Rose”. Il pm De Luca, della Procura di Latina, ha chiesto sul piano giudiziario l’arresto concesso dal Gip, Campoli. L’uomo è ora agli arresti domiciliari. Alle 12 di oggi inoltre, a Latina, il comandante della Forestale del capoluogo pontino, il dottor Giuseppe Persi, terrà una conferenza stampa sulla vicenda.
Giulia Antenucci