Roma.  Acqua fresca e frizzante erogata gratis a cittadini e a turisti. È questo l’obiettivo delle ‘Casine dell’acqua’, progetto presentato ieri dai vertici di Acea Catia Tomasetti e Alberto Irace e dall’assessore alle Periferie di Roma, Paolo Masini. “È una delle iniziative più belle”, commenta Catia Tomassetti spiegando che “gli erogatacqua 1ori di acqua consentiranno gratuitamente anche di caricare telefoni cellulari e tablet e di consultare informazione di pubblica utilità quali meteo, comunicazioni Acea e informazioni sul quartiere. Sono più di una semplice fontana”. Il progetto consentirà non solo un risparmio di “5mila tonnellate di Co2 -aggiunge il presidente – ma anche un risparmio economico di 130 euro all’anno per famiglia”. “Vogliamo dare un forte messaggio di tutela dell’ambiente ai cittadini romani”, dichiara, invece, l’assessore Masini prevedendo un risparmio di 1800 tonnellate di bottiglie di plastica l’anno. “Le Casine saranno 100 e nei prossimi 3 anni saranno distribuite per tutta Roma”, afferma l’ad Alberto Irace specificando che già “nelle prossime settimane le nuove installazioni sorgeranno nei mercati di Magliana, Laurentino, Casilino 23, Villa Gordiani e nel mercato Appagliatore di Ostia”. Buone notizie anche per quanto riguarda i costi. L’investimento per il progetto ammonta a circa 3 milioni di euro “ma il costo per i cittadini è assolutamente insignificante – assicura Irace – si tratta di qualche centesimo di euro all’anno”.