Roma. Bye Bye vacchia Tangenziale Est. Partirà entro la fine di ottobre la gara per la riqualificazione dell’area della Stazione Tiburtina e l’eliminazione di parte della Tangenziale est, ovvero il viadotto della circonvallazione Nomentana. Il progetto è inserito nel piano di assetto della nuova stazione ferroviaria e prevede l’abbattimento di circa 500 metri di viadotto e delle sei rampe che oggi collegano l’asse stradale alla via Tiburtina, oltre alla riqualificazione delle aree davanti alla stazione. Lavori che costeranno complessivamente 10,6 milioni di euro. Il cantieimagesre sarà aperto per l’estate 2015 e durerà circa 16 mesi. «Si tratta di un intervento atteso da molti anni che restituirà a questo quartiere un volto migliore e potrà dare il via a un processo partecipato e condiviso con cittadini e associazioni per la riqualificazione della vecchia tangenziale anche attraverso la realizzazione di spazi verdi nell’area urbana restituita alla città», dice il sindaco Marino. Il progetto nel cassetto da tempo prevede la trasformazione della vecchia tangenziale in un giardino agronomico lungo 2 chilometri e largo 20 metri, con orti urbani,.  Ma quell’ipotesi, ora che la vecchia Tangenziale sarà demolita, dovrà essere rivista.