Ostia. Sparatoria davanti ad un supermercato di Ostia. Un uomo di 47 anni, Massimo Cardoni, già noto alle forze dell’ordine, è stato raggiunto da alcuni colpi di pistola sparati a distanza ravvicinata da uno sconosciuto. Il ferito è stato trasportato all’ospedale Grassi, ma non sarebbe in pericolo di vita. Ultrà: negativo esame dello stub su De SantisL’attentato è avvenuto poco prima di mezzogiorno davanti al supermercato Conad di via Guido Vincon, angolo via Umberto Cagni, all’altezza del civico 24. Un uomo sceso da un T-Max Yamaha sul quale è rimasto il complice, si è avvicinato alla vittima, gli ha urlato contro alcune frasi facendo fuoco subito dopo con una pistola. Dopo l’agguato, il killer è risalito in sella allo scooter per darsi alla fuga insieme al compagno. La sparatoria ha creato il panico tra i clienti del market, gettatisi a terra e scappati in tutte le direzioni per sfuggire ai proiettili. Sul posto sono accorsi immediatamente i carabinieri ed un’ambulanza. Il ferito è stato raggiunto dai proiettili ad entrambe le gambe. Gli investigatori stanno acquisendo le testimonianze e le immagini del sistema di videosorveglianza per tentare di risalire all’aggressore e comprendere le ragioni dell’episodio. Il ferito ha precedenti penali ma è noto in zona per il camion bar nel quale lavora durante l’estate su lungomare Duca degli Abruzzi più volte sanzionato da polizia e vigili urbani. Cardoni è legato per vincoli di collaborazione e di parentela con il fratello di Giovanni Galleoni, noto come “Baficchio”, il malvivente freddato insieme con Franco Antonini “Sorcanera” una sera di novembre di quattro anni fa in via Forni, a pochi metri dalla sparatoria di oggi.