Roma. Tempo in netto peggioramento, oggi, nella Capitale e nel resto del Lazio. La perturbazione atlantica in arrivo sta portando, infatti, su tutta la regione un’ondata di maltempo con piogge e temporali, anche di forte intensità, che si trascineranno fino a venerdì.  I temporali e il forte vento di queste ore hanno provocato la caduta di rami e alberi e allagamenti. Circa una cinquantina sono gli interventi dei vigili del fuoco fino ad ora. Pesanti le ripercussioni sul traffico in centro. I maggiori allagamenti si registrano a Ostia. Resta chiusa la Passeggiata del Gianicolo sempre a causa di allagamenti. Sull’Appia è chiuso il tratto tra via Rimini e piazzale Appio per un albero pericolante. Chiusa anche via dei Cerchi nel tratto tra Ara Massima di Ercole e Bocca della Verità, dove sono stati transennati 40 metri di strada anche qui per mettere in sicurezza un alberMaltempo a Romao. Sempre a causa di rami pericolanti, in mattinata è stata chiuso anche un tratto di via Benago, ai Parioli, ora riaperto. Disagi anche in via Fioranello, dove in seguito all’incendio che la scorsa notte ha interessato un deposito di pneumatici, è stato istituito un senso unico. Disagi anche in viale trastevere, dove si è guastata ed è ferma sui binari una vettura della linea tram 8, provocando l’incolonnamenti di altri mezzi. Dopo l’allerta meteo diffuso dalla Protezione Civile di Roma Capitale nel tardo pomeriggio di ieri che ha innalzato il livello di criticità a quello di tipo arancione-moderata nei bacini D-Roma e E-Aniene, resta aperta la Sala Coc, Centro Operativo Comunale. Sono state allertate, e sono operative tutte le squadre del Dipartimento Tutela Ambientale-Protezione Civile, del Servizio Giardini e tutte le associazioni di volontariato. Restano attivi i presidi territoriali nelle zone maggiormente esposte al rischio allagamenti (Piana del Sole, Prima Porta, Ostia-Infernetto-Bagnolo, Settebagni, Via Tiburtina-Via Scorticabove, Corcolle e Via Scartazzini) con il compito di monitorare la situazione e intervenire in caso di emergenza. “In 48 ore – rassicurano dalla Protezione Civile – un totale di 800 persone e più di 50 associazioni di volontariato, in squadre da 4 componenti, si alternano nel monitoraggio del territorio e negli interventi necessari; 25 squadre, composte dalla Direzione Protezione Civile e dal Servizio Giardini, coordinano gli interventi sul campo e più di 70 idrovore sono attive sul territorio. Dalla mezzanotte di ieri, inoltre, un presidio monitora costantemente la Panoramica”. La fase più intensa del maltempo su Roma sarà concentrata tra la seconda parte della giornata di oggi e le prime ore di domani, ma non si escludono nuove forti piogge anche a cavallo tra giovedì e venerdì, specie sui quartieri più meridionali della città, nonché sulle province di Latina e Frosinone.