Rieti. Simulazione di allerta ed evacuazione all’ospedale de Lellis di Rieti. La prova  programmata  dalla direzione generale dell’Azienda si terrà giovedì, a partire dalle 15:30. L’Unità coinvolta nella simulazione dell’emergenza incendio e oggetto della prova di esodo è la Medicina 2°, ubicata al terzo piano del Presidio reatino. L’ evacuazione si realizzerà sotto il coordinamento e la pianificazione del responsabile dello staff “Prevenzione e Protezione” dell’Azienda, ingegner Erminio Pace, che per l’occasione si avvarrà della stretta collaborazione della dottoressa Donatella Coltella e di tutto il personale del servizio. Collaboreranno il comando dei vigili del fuoco di Rieti, dell’Ares 118 di Rieti, del direttore dell’Unità di medicina 2°, dottor Battisti e del personale del reparto, delle squadre di emergenza del presidio reatino, della direzione medica e del personale della direzione amministrativa del de Lellis.  La prova simulata è suddivisa in due fasi: allertamento ed esodo. La prova di allertamento prevede l’attivazione dei soccorsi (vigili del fuoco e squadre di emergenza), in conformità alle procedure di emergenza aziendale, l’intervento delle squadre di emergenza, l’intervento dei vigili del fuoco. La prova di esodo prevede, invece, la movimentazione di degentdownload (2)i su letti dotati di ruote, la movimentazione di degenti che non possono essere movimentati in altro modo, attraverso una specifica tecnica che prevede l’utilizzo del materasso, la simulazione di un salvataggio dal reparto in emergenza con l’ausilio di un manichino del peso di 70 chili, disceso dal terzo piano attraverso l’autoscala in dotazione al comando dei vigili del fuoco di Rieti. L’invito è quello di mantenere la calma per consentire al meglio lo svolgimento della prova.