Roma. Sole e caldo si sono fatti attendere quest’estate ma sono finalmente arrivati già verso la prima metà di agosto; nel Lazio il termometro è fisso sui 30 gradi di giorno, come nelle regioni del centro-Sud. Chi ha rimandato le vacanze fino alla settimana di Ferragosto e ha scelto di trascorrere le ferie nella parte centro-meridionaledownload (4) della Penisola, non è stato deluso: l’ondata di caldo provocata dall’anticiclone africano durerà almeno fino alla prossima settimana. Confermato, il bollino nero previsto per il prossimo weekend, l’ultimo di agosto, ma senza troppi disagi per gli utenti, solo qualche rallentamento. Roma, che fino alla settimana prima di Ferragosto ancora registrava un traffico locale non troppo differente dagli altri mesi dell’anno, adesso sembra vuota. D’estate finalmente anche una città così grande riesce a respirare, molto meno smog, strade libere, meno incidenti e traffico inesistente. Nei quartieri più frequentati dai giovani, come Trastevere o Ponte Milvio, non è più necessario fare giri interminabili per trovare un posto sul marciapiede per la macchina, non bisogna più pensare all’orario più idoneo per andare e trovare meno gente. Niente più problemi di parcheggio infatti per i romani rimasti nella Capitale, il posto sotto casa non si nega a nessuno, le strade sono vuote, solo nei luoghi turistici si vedono moltissimi volti spaesati e ammirati dalle bellezze di Roma che, sì, avrà molti svantaggi, ma chi ci vive non può fare a meno di amarla con pregi e difetti. Giulia Di Giovanni