Minturno. Gli agenti del Commissariato di Formia sno intervenuti a Minturno contrada Petrosi, dove all’interno di un casolare era stata segnalata la presenza di una persona anziana in stato di abbandono. Sul posto i poliziotti hanno rivenuto un uomo di 89 anni, rinchiuso all’interno di una casa di campagna, con a disposizione un cucinino da campeggio, un piccolo frigo ed un water chimico. Alla richiesta di informazioni, i poliziotti non hanno avuto risposta riscontrando che l’uomo fosse diversamente abile in quanto affetto da sordomutismo. Convocati i congiunti, gli agenti hanno accertato che E.P. classe 1958, avevano rinchiuso l’anziano signore all’interno della casa per evitare che si allontanasse, in quanto non autosufficiente, incaricando una vicipoliziana per provvedere alla preparazione dei pasti. Di fatto l’uomo di 89 anni, da giorni si trovava abbandonato a se stesso, in quanto l’indicata vicina non era stata in grado di comunicare con la persona a lei affidata. Per quanto accertato, avvisato il Sindaco, si è provveduto ad affidare l’ultra ottantenne ad una struttura idonea, tramite i servizi sociali del Comune di Minturno. E’ stata inoltre informata l’autorità giudiziaria per abbandono di persona incapace.