Frosinone. E’ stata tratta in arresto con l’accusa di aver sottratto dai conti dei risparmiatori ben 600 mila euro. Si tratta di una donna sulla cinquantina. impiegata presso l’ufficio postale di un paese vicino Cassino, per la quale sono scattate le manette ieri mattina. un-ufficio-postale_01L’impiegata infedele di Posteitaliane, è stata scoperta dopo complesse indagini portate avanti dalla polizia postale. Gli agenti, coordinati dal Compartimento Lazio, hanno svolto approfondite verifiche e riscontri, arrivando ad accertare l’ingente somma sottratta ai risparmiatori, che avevano segnalato ammanchi sui loro conti. Così è scattato l’arresto su provvedimento firmato dal gip di Cassino.