Latina. Picchia la moglie con un grande bastone davanti alla figlia di soli 10 anni, prendendola a calci e pugni. Dopo l’aggressione,  ha poi tirato fuori un coltello e l’ha minacciata davanti alla figlia. La donna è poi fortunatamente riuscita a  dimenarsi e a fuggire via con la propria auto , ma l’uomo l’ha inseguita, rompendo i finestrini dell’automobile.  L’uomo in questione è un professore di sessant’anni, insegnante di un istituto superiore in provincia di Latina. Il professore è stato poi arrestato dai Carabinieri di Velletri con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.  I Carabinieri, al momento dell’arrivo nell’abitazione, hanno prontamente bloccato l’uomo, disarmandolo completamente.  Hanno poi sequestrato all’interno dell’abitazione un bastone in legno lungo circa un metro e mezzo ed un coltello lungo ed affilato, utilizzati dall’uomo durante l’aggressione.  L’uomo è quindi, dopo l’arresto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.  La donna è stata poi trasportata al pronto soccorso dell’Ospedale di Velletri per i vari controlli e medicazioni, a causa delle contusioni riportate dai colpi. Dopo l’arresto, i carabinieri hanno ulteriormente reso noto all’uomo un provvedimento cautelare dell’allontanamento dalla propria abitazione emesso dal Tribunale, che impone di abbandonare immediatamente l’abitazione e di non frequentare i luoghi frequentati abitualmente dalla moglie.

Giulia Antenucci bastoneaggressione