Roma. Quindici minuti per i saluti e i baci di rito a chi parte o a chi arriva. Tutto fatto contro la sosta selvaggia: accompagnatori e passeggeri che arrivano in auto allo scalo avranno quindi la possibilità per 15 minuti di fermarsi nella zona ZCT senza alcun pagamento. L’area Kiss&Go riservata a passeggeri e accompagnatori diretti ai terminal dell’aeroporto di Fiumicino è solo una delle nuove regole per lo scalo romano illustrate questa mattina in Campidoglio: presenti il sindaco di Roma Ignazio Marino, l’assessore capitolino alla mobilità Guido Improta, il sindaco di Fiumicino Esterino Montino, il direttore Enac dello scalo Vitaliano Turrà e l’amministratore delegato di Aeroporti di Roma Lorenzo Lo Presti.Nuove regole sono in arrivo anche contro gli ncc abusivi e i taxi, con l’istituzione di una Ztl e telecamere in grado di elevare multe molto salate per i trasgressdownloadori. Per quanto riguarda l’accesso ai terminal di chi accompagna, o accoglie, un parente o un amico in arrivo o in partenza, nascono le aree Kiss&Go, una nuova zona a traffico controllato (Ztc) che permette l’accesso e la sosta gratuita per 15 minuti a passeggeri e accompagnatori diretti ai terminal 1, 2 e 3. Chi vuole trattenersi di più può parcheggiare l’auto nelle strisce blu aggiungendo, agli iniziali 15 minuti gratuiti, mezz’ora o un’ora alla tariffa di 2,5 euro per mezz’ora, ma è sempre possibile uscire dall’area e rientrarvi immediatamente così da azzerare il timing. Qualora fosse superato il tempo massimo consentito, sarà applicata una sanzione di 80 euro. La nuova Ztc sarà operativa entro luglio e grazie a un impianto di rilevamento elettronico misurerà il tempo di sosta dei mezzi all’interno dell’area, “impedendo che automobilisti poco corretti – ha chiarito Improta – creino ingorghi e disagi sostando nella zona di transito”. L’area Stop&Go, invece, è la nuova zona a traffico limitato (Ztl) che, grazie a un sistema di rilevamento elettronico, consentirà l’accesso ai soli operatori autorizzati alla corsia dedicata, sanzionando tutti gli altri veicoli. Il controllo verrà effettuato con telecamere omologate. Entro luglio, dunque, passeggeri e accompagnatori, che arrivano in auto allo scalo, avranno la possibilità di fermarsi gratuitamente per un tempo di 15 minuti, sufficiente per salutare o accogliere i passeggeri con i bagagli. L’intervallo garantisce il normale scorrimento del traffico ed evita le soste non regolamentate, che saranno sanzionate automaticamente. Cartelli di cortesia indicheranno al guidatore l’avvicinamento alle due zone soggette a controllo elettronico. Giulia Antenucci