Viterbo. Per poter regolamentare l’accesso e la gestione del bambino diabetico nella scuola, l’Asl Roma F ha deliberato nel luglio 2011 un percorso assistenziale per l’inserimento dell’alunno con questa patologia. Al fine di formare gli operatori sanitari e il personale scolastico a una corretta procedura di assistenza al bambino con diabete, l’azienda sanitaria ha organizzato, in collaborazione con l’Unità operativa complessa di pediatria dell’ospedale Belcolle di Viterbo, un evento formativo tenuto dall’équipe della Diabetologia pediatrica viterbese, previsto per martedì 3 giugno a Civitavecchia. L’evento è destinato a pediatri, medici scolastici, infermieri, ospedale_belcolle_vtpsicologi, dietisti, ed è aperto alla partecipazione di dirigenti e operatori scolastici e associazioni di volontariato.

Il bambino con diabete di tipo 1, quindi insulino-dipendente – spiega l’Asl RmF in una nota – per poter gestire la propria malattia ha la necessità di sottoporsi ad atti e procedure che ne garantiscano il pieno stato di salute, quali il controllo della glicemia, la somministrazione di insulina, il corretto apporto di nutrienti nella dieta. Specie se usufruisce della mensa scolastica. Inoltre il piccolo ha il diritto di svolgere non solo le attività didattiche, ma anche quelle ricreative e quelle legate all’attività fisica. Possibilmente senza subire discriminazioni rispetto agli altri ragazzi: per questo è importante aiutarne l’inserimento all’interno della scuola.