Roma. carabinieri-gazzellaSi erano fidanzati sei mesi fa ma da tre mesi lui, 36enne romano ossessionato dalla gelosia, la minacciava e la picchiava. Era arrivato anche a spegnerle una sigaretta sul corpo. Dopo l’ennesimo litigio in strada, la donna, 30enne romana, insieme alla madre, ha chiamato i carabinieri che hanno accompagnato le due donne fino al portone di casa. Lì hanno sorpreso l’uomo armato di un punteruolo che attendeva l’arrivo della fidanzata. I militari lo hanno arrestato con l’accusa di atti persecutori.