Roma. Spunta l’ombra di mafia capitale sulle auto danneggiate a Piazzale Clodio. Atti di vandalismo e conseguente apertura di un fascicolo d’indagine contro ignoti per il danneggiamento di 8 automobili, 6 delle quali blindate, parcheggiate all’interno del palazzo di Giustizia di Piazzale Clodio. Ad essere danneggiate con un punteruolo usato per incidere sui cofani la sigla ‘Sdd’ sono state le automobili di servizio per i pubblici ministeri Luca Tescaroli che si occupa di delicate indagini su gruppi eversivi e sulla mafia capitale, Erminio Amelio che si occupa di eversione, di Francesco Minisci che indaga sulla criminalità calabrese, Ilaria Calò che indaga sulla mafia del litorale e Franco Ionta già responsabile del Dap. Il primo danneggiamento è accaduto giovedì e adauto essere danneggiata è stata la macchina di Tescaroli. Ieri mattina sono accaduti gli altri sfregi. Al vaglio i filmati delle telecamere posizionate sul perimetro esterno della procura.

Foto: “Il Messaggeri”