Viterbo. L’assessore ai Trasporti della Provincia di Viterbo Franco Vita, dopo aver ricevuto diverse richieste d’intervento da parte di pendolari e genitori degli alunni provenienti da vari paesi della provincia in ordine al quotidiano sovraffollamento dei bus Cotral diretti a Viterbo, ha scritto una lettera ai vertici dell’azienda di trasporto per chiedere di intervenire con possibili soluzioni migliorative”. “Da tempo- esordisce Vita nella nota – stiamo ricevendo numerose segnalazioni in ordine ai disagi che gli studenti della nostra provincia sono costretti a vivere gi20141009_cotral_pendolariornalmente per raggiungere gli istituti scolastici e fare poi ritorno a casa. Le lamentele maggiori riguardano il sovraffollamento dei mezzi, fatto questo che costringe molti di loro a viaggiare in piedi anche per tratte di lunga durata, anche di un’ora circa. Conosciamo perfettamente le difficoltà dell’Azienda relativamente alla carenza di autisti e mezzi di trasporto, però con la presente sono a richiedere di valutare la possibilità di soluzioni adeguate, laddove si verificano giornalmente queste situazioni spiacevoli legate al sovraffollamento dei bus. Infatti – aggiunge ancora Vita – l’utilizzo dei mezzi non è un optional ma un’esigenza per molti ragazzi o persone residenti fuori Viterbo, anche a notevole distanza dal Capoluogo, che devono necessariamente raggiungere la città per poter frequentare determinati istituiti scolastici superiori, o per lavoro. Non si chiede nulla di straordinario – conclude – soltanto che queste persone possano essere poste nella condizione di viaggiare dignitosamente, specie quelle come detto che devono affrontare percorsi più lunghi e spesso tortuosi a causa della particolare conformazione stradale dei tratti di percorrenza”.