Roma. E’ scomparsa da tre settimane, una ragazza di 17 anni. Ecco gli appelli dei familiari e degli amici che la cercano ovunque, mentre i carabinieri indagano.
Dal 28 luglio Ginevra Randazzo è sparita, dopo essersi allontanata volontariamente dalla sua abitazione in via Tallone, nel quartiere la Storta-Olgiata, intorno alle 18. Questo è l’appello lanciato su Facebook, con il numero da chiamare per ogni segnalazione.Ginevra Randazzo, scomparsa
Ora una segnalazione che sembra attendibile collocherebbe la minorenne al santuario del Divino amore. «Sembrava impaurita, camminava su un piccolo marciapiede con un passo un po’ incerto e si guardava intorno: ho incrociato il suo sguardo e mi sono chiesto cosa ci facesse da sola una ragazzina in una strada così isolata». La testimonianza è arrivata ai carabinieri della stazione La Storta dopo l’appello della mamma Karen sulle pagine del Messaggero.
Luigi, pensionato, afferma di aver visto una ragazza simile a Ginevra domenica scorsa vicino al santuario. Ma la svolta potrebbe arrivare dagli amici. «Gli amici devono parlare» continua a ripetere Karen, stremata dall’attesa mentre il telefono continua a squillare. Subito dopo la scomparsa ha inondato Facebook di appelli per trovare la sua Ginny. La famiglia di Ginevra ha denunciato nove persone per aver aiutato la minorenne a fuggire. Da diverso tempo frequentava dei rave party e quella è la pista che stanno seguendo i carabinieri.