Ostia. Fuggi fuggi generale dal mare di Ostia nel pomeriggio di ieri, quando a pelo d’acqua è affiorata la pinna di uno squalo. Sono stati momenti di panico per i bagnanti impressionati dalla scena. Si tratterebbe di uno squalo lungo circa due metri, probabilmente una verdesca, che si è spinto nelle acque a pochi metri dalla riva davanti uno stabilimento balneare di Ostia, dove è stato avvistato a non molta distanza dalla spiaggia della tenuta di Castelporziano. Secondo una testimonianza di un bagnante, la gente correva all’impazzata a destra e a sinistra e l’esemplare di squalo si sarebbe aggirando per due tr20140811_76383_squaloe minuti per poi spostarsi in mare aperto, ieri molto mosso. c’è anche chi tra i bagnati afferma di aver visto ben due sagome di squalo ben distinte. Il bagnino presente in spiaggia ha fatto allontanare le persone presenti in acqua per precauzione. Per indagare sono state mobilitate una pattuglia su gommone ed una a terra da parte della Guardia Costiera: gli agenti hanno invitato i bagnanti e restare fuori dall’acqua. Soltanto un mese fa ricordiamo un equipaggio di pescatori a caccia di tonno rosso a diverse miglia dalla costa di Ostia, che ha preso all’amo un mako, rarissimo esemplare di squalo. L’animale, sicuramente un cucciolo, comunque lungo più di un metro, è rimasto attaccato alla lenza per qualche minuto e alla fine, molto impaurito, è riuscito a liberarsi anche grazie alla manovra agevolata dai pescatori.