Rieti. Con l’approvazione da parte della giunta arrivrieti_comune_web--400x300a a conclusione l’iter che porterà l’Amministrazione comunale di Rieti e l’ASM spa a sottoscrivere tra qualche giorno la transazione che chiude definitivamente il contenzioso in essere e riconcilia le reciproche posizioni finanziarie. Con la transazione approvata dalla giunta, il Comune di Rieti, in meno di due anni e mezzo, azzera completamente il debito con ASM ereditato dalle precedenti amministrazioni. In due anni e mezzo il Comune ha versato nelle casse di ASM oltre 40 milioni di euro. “Un risultato straordinario – dichiara il sindaco Simone Petrangeli -, reso possibile dalla pervicacia e dal lavoro certosino portato avanti dall’Amministrazione comunale e dai tecnici incaricati. Appena arrivati sembrava impossibile solo diminuire il debito che il Comune aveva accumulato con la sua partecipata mentre adesso diventa realtà addirittura il suo azzeramento totale. Dopo due anni e mezzo di sacrifici, e grazie alla nuova governance dell’Azienda, possiamo dire di aver ottenuto un grande obiettivo che ci permette di guardare con ottimismo al futuro. Dopo aver salvaguardato l’azienda e oltre 200 posti di lavoro possiamo pianificare il suo rilancio a partire da un piano industriale che possa renderla più efficiente ed in grado di offrire servizi di maggiore qualità”. “La transazione, atto al quale stiamo lavorando da mesi, – dichiara la presidente di ASM spa Vincenza Bufacchi – pone fine ad un lungo contenzioso con il Comune di Rieti, al tempo stesso socio di maggioranza e principale cliente di ASM. Ringrazio la giunta Petrangeli per lo sforzo compiuto e l’impegno mantenuto. ASM è consapevole di gestire servizi di fondamentale importanza per la qualità della vita di cittadini e cittadine, anche per questo reputiamo di particolare valore la conclusione di una vicenda che avrà un positivo riflesso anche sulla gestione degli stessi servizi”.