Fregene. Il corpo senza vita di un 32enne è stato recuperato ieri dai vigili del fuoco nelle acque di Fregene, sul litorale romano, a circa due miglia dalla costa. Si tratta di un bagnino, scomparso giorno prima dopo essersi allontanato con un pattino da uno stabilimento balneare. elicotterpo vigili fuocoI vigili del fuoco con elicottero, la squadra sommozzatori e una squadra di terra hanno individuato il natante e hanno recuperato il cadavere, che è stato poi consegnato a una motovedetta della Capitaneria di porto per portarlo a fno Fiumicino. Il corpo è stato individuato all’altezza di Passoscuro. Le ricerche erano scattate dopo che il giovane bagnino dello stabilimento Glauco non si era presentato al lavoro la mattina seguente, ma il 32enne mancava da casa dalla sera prima. L’ultimo sms era stato mandato alla fidanzata a mezzanotte circa, mentre il ragazzo era ad una festa nello stabilimento Glauco. E’ stata una barca di pescatori a segnalare la presenza di un pattino del Glauco nello specchio di mare all’altezza di Passoscuro senza nessuno a bordo. Davanti allo stabilimento era presente la Vespa del bagnino e i suoi effetti personali. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri ai quali si sono rivolti i genitori del ragazzo per sporgere denuncia di scomparsa dopo cheavevano provato a contattarlo telefonicamente ma il suo cellulare squillava a vuoto.