Rieti. Si danno appuntamento sulla Salaria tramite Facebook, telecamera montata sulla moto, e parte il gran premio delle corse folli. Tre centauri in sella alle loro potenti moto, hanno seminato il panico tra gli automobilisti che spaventati e increduli per quanto stava accadendo hanno allertato il 113 per tentare di evitare gravi incidenti e porre fine alla folle corsa. La sala operativa della Polizia stradale di Rieti, a seguito delle numerosissime segnalazioni, ha predispostobracco tempestivamente una pattuglia nei pressi della galleria Colle Giardino, alle porte della città, che è riuscita a intercettare i tre motoveicoli lanciati a folle velocità. Gli spericolati motociclisti avevano posizionato una bandana sulla targa per evitare il riconoscimento ed eludere eventuali posti di controllo della Stradale. Forti di questo stratagemma, due di loro, anziché fermarsi all’alt dei poliziotti, hanno proseguito la marcia rischiando di travolgere l’operatore della Stradale e si sono allontanati velocemente, facendo perdere le loro tracce. Il terzo motociclista, invece, si è fermato subito per fare i conti con la legge. Da un primo controllo della moto, è emerso da subito l’uso della bandana sulla targa ed è stata individuata la Gopro montata sul fianco sinistro del mezzo, ovvero una piccola telecamera. I primi due motociclisti non si sono fermati nemmeno all’uscita della galleria. Quindi, uno dei due è stato individuato in un’area di servizio, seminascosto. Il terzo, contattato dall’altro motociclista, è poi arrivato. Si tratta di tre giovani di 24, 26 e 26 anni, di cui due di Roma e un romeno residente a Palombara Sabina. Due sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale per non essersi fermati all’alt imposto dagli agenti e per falsità materiale e uso di atto falso in relazione alla targa coperta con la bandana, mentre il terzo motociclista, l’unico fermatosi fin da subito, veniva denunciato per i soli reati previsti per l’occultamento doloso della targa. Dalle immagini della telecamera, è emersa una condotta a folle velocità sulle moto.