Roma. E’ oramai una vera e propria odissea quella affrontata ogni mattina dai numerosi pendolari che raggiungono la capitale per motivi di studio o di lavoro. Tanta la tensione ieri mattina alla stazione di Casal Bernocchi della linea Roma-Lido. L’ennesimo ritardo dei convogli ha mandato in tilt la tratta che collega Ostia con la capitale provocando le ire dei pendolari. Momenti di paura in biglietteria, quando un utente pretendendo il rimborso del biglietto ha aggredito verbalmente una operatrice dell’Atac. stazione treniA lui si sono affiancati tanti altri che hanno alzato la voce contro l’addetta. L’assessore dimissionario ai trasporti del Comune di Roma, Stefano Esposito, tramite twitter, ha invitato tutti alla calma e ha parlato di “soliti teppisti”. A scatenare la furia l’ennesima corsa saltata in un orario di punta, erano circa le otto di mattina, quando centinaia di pendolari usufruiscono del trenino per recarsi in centro a lavorare. La donna è stata avvicinata da un passeggero che le ha inveito contro. Nessuno scontro fisico, solo qualche urlo di troppo che indirizzato in modo diretto alla dipendente le ha fatto prendere un gran spavento, tanto da accusare un malore fisico. L’operatrice è stata soccorsa da un’ambulanza ed è stata trasportata all’ospedale Grassi di Ostia. Per lei, nulla di grave. Un gesto, molto probabilmente, frutto dell’esasperazione dei viaggiatori costretti dalla scorsa estate a subire i tanti disservizi che il trasporto pubblico romano offre quotidianamente. Anche ieri è stata una giornata da bollino nero con i ritardi che hanno paralizzato anche la Roma-Lido. Mentre sulle banchine infuriava la protesta, dagli altoparlanti continuavano ad annunciare ritardi su ritardi.