Viterbo. Mercoledì rossimo alle ore 11, la sala conferenze di palazzo Gentili ospiterà la cerimonia di chiusura e la consegna degli attestati di frequenza ai tirocinanti che hanno preso parte al progetto “Botteghe di mestiere”. L’iniziativa, inserita nel progetto Amva promosso dal ministero del Lavoro e attuato da “Italia Lavoro”, ha permesso a dieci giovani under 29 di inserirsi all’interno di alcune imprese artigiane del territorio grazie alla preziosa collaborazione della Confartigianato provinciale coadiuvata dai Centri per l’impiego della Provincia di Viterbo. Iniziato nell’aprile di quest’anno, il percorso fordownload (9)mativo ha permesso ai giovani tirocinanti di imparare il mestiere che maggiormente li appassionava, specializzandosi, così, nei comparti del made in Italy attraverso un percorso finalizzato all’inserimento lavorativo. “Si è trattato di una iniziativa di grande valenza – ha detto l’assessore provinciale con delega alle Politiche del lavoro, Andrea Danti – in quanto ha permesso ad alcuni giovani della nostra provincia di fare esperienza lavorativa, ma soprattutto imparare, nella pratica, una professione che potrà tornare utile nel futuro. Un futuro che, in termini lavorativi, soprattutto per i più giovani si fa sempre più difficile. Al contempo, oltre a mettere a disposizione dei lavoratori un importante bagaglio lavorativo, con questo progetto si aiuterà il made in Tuscia a rimanere vivo attraverso il lavoro degli artigiani, il cui operato è sempre più prezioso per il nostro territorio. Ringrazio Confartigianato per aver promosso questo progetto e per averci coinvolto in maniera fattiva”.