Rieti. E’ stato identificato e denunciato il reatino che, insieme ad altri giovani, si era reso responsabile di un grave episodio nella notte del 26 aprile scorso in pieno centro storico. In quell’occasione, alcuni cittadini avevano richiamato dei ragazzi che stavano danneggiando dei cassonetti in via Pietro Maggressioneartire; i ragazzi però, anziché smettere, avevano reagito insultando, aggredendo e picchiando i malcapitati, strappando anche gli occhiali dal viso di uno di loro per poi distruggerli calpestandoli. Nella circostanza i giovani avevano inoltre causato dei danni ad un’autovettura in sosta. Solo l’intervento delle Volanti, aveva evitato il peggio, permettendo l’identificazione di alcuni dei responsabili, al momento trovati in stato di ebbrezza. Mentre i fermati si rifiutavano di fornire le generalità ed insultavano pesantemente gli agenti intervenuti, uno di loro era riuscito a scappare facendo perdere le proprie tracce. Ora, dopo meticolose indagini, gli investigatori della Squadra Mobile sono riusciti ad identificare il giovane reatino, già noto alle forze dell’ordine, che quella sera era riuscito a dileguarsi nei vicoli del centro storico. Il ventiduenne è stato quindi denunciato alla competente A.G. davanti alla quale dovrà rispondere dei reati di danneggiamento, percosse, lesioni, violenza privata, rifiuto di fornire le generalità ed oltraggio a Pubblico Ufficiale