Roma. Entro il 10 luglio le postazioni mobili di ristoro, insieme ai venditori di souvenir e ai fiorai, dovranno spostarsi dall’area archeologica centrale e dal Tridente per traslocare altrove. Pena la rimozione da parte della forza pubblica. I Fori Imperiali e area archeologica centrale sono un patrimonio dell’umanità e come tali devono essere trattati. “Con determinazione le zone di maggior pregio saranno libere dalla presenza di attività commerciali ritenuti incompatibili con il decoro”, dice Marino.camion bar “La prima sfida vinta sono stati i camion bar, la seconda “è fare in modo che le aree centrali non diventino terreno fertile per l’abusivismo”. A tal fine si sta progettando una task force di forze dell’ordine dedicata. Intanto oggi il Campidoglio pubblicherà il provvedimento che fissa le nuove dislocazioni dei posteggi. I camion bar (che occupano 22 delle 76 postazioni in ballo) potranno operare a lungotevere Oberdan, lungotevere Testaccio, lungotevere Maresciallo Diaz e via della Piramide Cestia. Quanto ai venditori di souvenir, la destinazione è via di San Gregorio, lato Celio e ci sarebbe già l’ok da parte di una loro importante associazione di categoria. «Le associazioni di camion bar invece hanno avanzato nei giorni scorsi una proposta di autoriduzione del numero della zona” spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Pucci “che verrà valutata dal tavolo del decoro composto dalle sovrintendenze”.