Rieti. Anche un reatino nel sisma che ha sconvolto il Nepal e provocato oltre duemila vittime. Bruno Mei è salvo per miracolo e sta bene. Era partito giovedì alla vterremoto nepalolta di Katmandu, per una missione di sviluppo culturale e professionale inerente la coltivazione dell’ulivo e la produzione dell’olio d’oliva doc. L’uomo, di professione promotore finanziario, è anche il presidente della Onlus Rea Silvia in Nepal. Secondo quanto riferito da alcuni familiari, insieme ad un gruppo di tecnici si trovava in vista al palazzo Reale di Katmandu proprio durante il violentissimo sisma. Nonostante il crollo di gran parte del palazzo, è riuscito a mettersi in salvo.