Roma. Povertà minorile in crescita, migliaia di bimbi a rischio maltrattamento, scuole inadeguate per i disabili, incremento della criminalità minorile e ragazzi che fanno sempre più uso di droghe leggere ed alcol. E’ un quadro allarmante quello delineato dal dossier “Disagio e povertà minorile a Roma”, uno studio realizzato da Assist srl in collaborazione con la “Cabina di Regia legge 285/97″ di Roma Capitale e che prende in esame i dati del triennio 2008-2010. Il numero dei 2847c453e4a4976212107f2bd0049fedminorenni assistiti per povertà o altro tipo di disagio è aumentato del 17%, passando dai 7.281 del 2008 agli 8.156 del 2010. Un dato dovuto molto probabilmente – come spiega lo studio – “alla pesante crisi economica” che potrebbe portare – se i dati venissero confermati anche nel 2011-2013 – ad un ulteriore aumento, portando il numero dei minori in condizioni di disagio a 10 mila unità. Drammatici anche i numeri su abusi e maltrattamenti, con “circa 30 mila bambine e bambini a rischio di subire violenze”, oltre a 40 mila ragazze che “sarebbero potenzialmente a rischio di maltrattamento sessuale”.