Roma. Il salto dalla realtà alla fiction: Carlo Muzi, titolare della nota pizzeria La Montecarlo in vicolo Savelli a Roma, ad un passo da Piazza Navona, recita se stesso nella fiction di Rai1, “Una pallottola nel cuore”, dove il grande protagonista sul set è Gigi Proietti nelle vesti di un giornalista de Il Messaggero, capace di risolvere cfoto. Carlo Muzi sul set romanoasi intrigatissimi di cronaca nera. La fiction, in onda la domenica ed il lunedì in prima serata e diretta da Luca Manfredi (figlio del compianto attore Nino Manfredi) , sta ottenendo record di ascolti: d’altronde un personaggio come Gigi Proietti è da sempre garanzia di successo e di alta qualità televisiva, teatrale e cinematografica. “Davvero un onore per me recitare la parte del cameriere in questa fiction al fianco di un maestro come Gigi Proietti – commenta Carlo Muzi – anche mio figlio è stato coinvolto sul set in questo progetto e ci siamo davvero divertiti. Le puntate sono state girate a Roma nell’estate scorsa e la cosa bella che sono state ambientate nelle zone più caratteristiche della capitale. Complimenti al regista Luca Manfredi che ha messo in campo tutta la sua grandissima professionalità ”. A parte l’emozione di recitare davanti ad una telecamera, possiamo tranquillamente dire che ogni giorno alla pizzeria La Montecarlo battute, gag, intrattenimenti, accompagnano con simpatia le ordinazioni dei clienti: “La nostra atmosfera di amicizia nella Montecarlo è quella che si respira anche nelle scene della fiction dove Proietti, nei panni del giornalista, si reca a mangiare con l’amico fotografo del giornale interpretato da Marco Marzocca – conferma Carlo Muzi – ci è stato chiesto di essere noi stessi durante le riprese mentre servivamo a tavola i clienti. E servire a tavola un personaggio come Gigi Proietti, sia nel lavoro e sia nella fiction, è sempre un grande onore”. Tra gli slogan più divertenti della pizzeria La Montecarlo, meta di tanti personaggi del mondo dello spettacolo dal 1986, c’è questo cartello esilarante affisso in sala: “per la corretta gestione del forno a legna è proibito l’uso di cellulari e dispositivi elettronici”.