Roma. Era stato licenziato nel 2011 dalla banca presso la quale era direttore, dopo quattro anni lui decide di rapinarla. E’ così che l’ex direttore è entrato nell’istituto di credito Etruria e rapinaLazio di viale Ippocrate 32 con il volto coperto da una maschera, armato di una pistola giocattolo e di un coltello a serramanico e dopo aver minacciato l’attuale dirigente, lo ha rinchiuso in una stanza ordinandogli di aprire la cassaforte. Un impiegato è riuscito a far scattare l’allarme e i carabinieri della compagnia Parioli, comandati dal maggiore Pesa, sono arrivati a razzo per ipmedire che l’improvvisato bandito mettesse a segno il colpo. I carabinieri lo hanno disarmato, ammanettato e rinchiuso nel carcere di Regina Coeli.