Frosinone. Rifiutato dall’ex fidanzata, ha distrutto il citofono della sua abitazione e danneggiato un’auto in sosta. Protagonista un ragazzo di 26 anni, che è stato arrestato dalla polizia a Frosinone. Il giovane, che non si rassegnava alla fine della loro relazione, nel primo pomeriggio si è recato nei pressi dell’edificio in cui abitavdownload (3)a la sua ex. Dopo aver cercato di contattarla invano al citofono, in preda a un attacco di rabbia, ha preso a calci e pugni un’auto in sosta nel parcheggio dello stabile e distrutto il citofono dell’edificio. Sul posto, dopo una segnalazione al 113, sono intervenuti gli agenti di una volante. I poliziotti, nel tentativo di bloccare il ragazzo, sono stati insultati e minacciati di morte e colpiti a calci e pugni. Per questo ora dovrà rispondere di danneggiamento, resistenza e lesioni personali.