Latina. Giornata di intenso lavoro, quella di ieri, per i vigili del fuoco che nel giro di qualche ora sono dovuti intervenire per tre incendi divampati a Sezze, Gaeta e Latina, a cui vanno aggiunti anche quattro roghi di sterpaglie. L’operazione di spegnimento che ha richiesto maggior impegno è stata a Sezze dove un fienile è stato avvolto dalle fiamme in via Casali. Alleimages (3)rtati intorno alla mezzanotte tra sabato e domenica, i pompieri hanno lavorato fino alle 8 del mattino per avere ragione delle fiamme che hanno bruciato centinaia di balle di fieno in una struttura agricola. La zona impervia, poi, non ha facilitato le operazioni di spegnimento dato che sul luogo del rogo gli uomini del 115 sono potuti arrivare solo con mezzi leggeri. Qualche ora dopo, intorno alle 5 di domenica mattina, l’allarme è stato lanciato da via Lungomare Caboto a Gaeta a causa del fuoco si era sprigionato all’interno del chiosco Sangria che sta davanti al palazzo comunale. Un vasto incendio, sulle cui cause sono ora incorso le indagine, che ha richiesto circa due ore di lavoro da parte dei pompieri. Nel pomeriggio di ieri, infine, a Latina Scalo una densa e altissima colonna di fumo nero ha segnalato un incendio all’interno dell’ex isola ecologica. Due squadre di pompieri hanno lavorato diverse ore per spegnere le fiamme alimentate dai rifiuti. Sono in corso accertamenti per verificare eventuali danni all’ambiente. Nel corso della giornata, inoltre, ci sono stati altri tre incendi di minore entità che hanno comunque richiesto l’intervento dei vigili del fuoco.