Rieti. Ci troviamo a Terni dove una donna reatina di 41 anni è stata arrestata per aver aggredito gli agenti di polizia con un ombrello.
La lite è scaturita a seguito del tentativo dei poliziotti di fermare un uomo, tunisino di 28 anni, su cui pendeva un provvedimento di espulsione. Quando l’uomo si è accorto della polizia è scappato, nascondendosi dietro ad un ces1339681084-2824-auto-della-polizia-di-stato-it_big1puglio, una volta raggiunto il tunisino li ha affrontati con un coltello, puntandolo al collo di uno dei due. L’altro poliziotto, a scopo intimidatorio, ha esploso un colpo in aria. Mentre gli agenti provavano a fermarlo, è arrivata una donna, sua compagna, che si è scagliata sugli agenti, colpendoli con un ombrello e strappando loro la divisa. Graffi, pugni ed epiteti oltraggiosi, alla fine però i poliziotti sono riusciti a bloccarli e a caricarli sulla volante. In questura, la donna ha imbrattato i muri. Entrambi arrestati.