Latina. Arriva la soffiata e scatta il blitz. Alle porte di Latina gli investigatori della Squadra mobile che erano stati messi sul “chi va là” da una telefonata anonima giunta al 113 nel tardo pomeriggio di ieri hanno rinvenuto un chilo di cocaina purissima.20140210_polizia_volante La droga era nascosta nel vano portaoggetti di una Audi A2 scortata da una Smart che da Aprilia si stavano dirigendo verso Latina. La segnalazione anonima è stata valutata attendibile dal capo della Squadra mobile, vicequestore Tommaso Niglio, e dai suoi collaboratori della Sezione narcotici. A Borgo Piave, la manovra a tenaglia con cui la Smart e la A2 sono state bloccate. Nell’A2 gli uomini della narcotici hanno scoperto la busta con un chilo di cocaina purissima che, una volta spacciata avrebbe potuto rendere 300.000 euro. Al volante della A2 c’era Antonio Giovannelli, 37 anni, di Latina. Sulla Smart Angelo Travali, 29 anni, di Latina e il ciociaro Davide Giordani, 41 anni, di Ferentino. Per gli investigatori sarebbe Travali il “cervello” di questo gruppo di spacciatori. Le indagini, non si fermano al blitz di ieri sulla Pontina e sono coordinate dal sostituto procuratore De Luca.