Roma. Il neo commissario di Roma Francesco Paolo Tronca è stato ricevuo ieti a Palazzo Chigi dal premier Matteo Renzi. Mentre oggi su proposta dello stesso Tronca, il prefetto Franco Gabrielli ha nominato i sei subcommissari che lo affiancheranno nel suo lavoro a Roma: Ugo Taucer, Iolanda Rolli, Livio Panini D’Alba, Clara Vaccaro, Giuseppe Castaldo e Pasqualino Castaldi. Ora dopo i nomi il nodo resta quello delle competenze dei commissari, perchè il loro campo d’azione non si sovrapponga con quello del ‘Dream Team’ per Gabrielli, coordinatore del Giubileo.

Il prefetto di Milano Francesco Paolo Tronca durante la conferenza stampa che si Ë tenuta nella sede di Expo in via Rovello a Milano, per presentare il progetto pilota di collaborazione tra Authority Anti corruzione e Ocse sul monitoraggio degli appalti, 16 gennaio 2015. ANSA / MATTEO BAZZI

Nomi che girano da giorni: Marco Rettighieri supermanager di Expo per i trasporti, Carlo Fuortes sovrintendente Opera di Roma alla cultura, il presidente del Coni Giovanni Malagò allo sport con vista sulla candidatura olimpica di Roma 2024; per i rifiuti Gloria Zavatta, responsabile sostenibilità ambientale ad Expo. La distinzione tra subcommissari e ‘Dream Team’ deve essere definita e inquadrata anche da un punto di vista normativo e lo stesso Gabrielli ha ammesso che la questione “non è chiara”. In prefettura si attendono le mosse di Palazzo Chigi, dove ieri il prefetto ha incontrato Renzi. Si affaccia nelle indiscrezioni l’ombra di possibili sovrapposizioni tra i due prefetti, entrambi dal curriculum di rilievo ma dallo stile diverso: mediatico quello di Gabrielli, riservato e più tradizionale per Tronca. Intanto il commissario ha firmato la costituzione di parte civile del Campidoglio nel processo per Mafia Capitale che inizierà domani.